2019CalcioInter

Barella alle condizioni dell’Inter

Trovato l'accordo con Barella, la società nerazzurra non intende aumentare l'offerta

“Non c’è nessun asta per Barella, questa è una dichiarazione irrispettosa nei confronti del modo di lavorare che ha sempre avuto il Cagliari. Noi abbiamo raggiunto un accordo con l’Inter l’11 giugno sulla parte fissa, la cosa nettamente più importante in ogni trattativa. C’era solo da parlare dei bonus ma loro da 20 giorni non si sono fatti sentire, a questo punto dubito che possano ancora essere interessati al ragazzo. Nel frattempo la Roma ci ha fatto un’offerta ancora più importante e abbiamo chiuso, siamo soddisfatti”.

Le parole del presidente del Cagliari suonano come una sveglia nei confronti della dirigenza interista che da quasi 1 mese, complice l’accordo trovato da tempo con il giocatore, non intende spostarsi dall’offerta di 36 milioni più 4 di bonus.

La società rossoblu non intende indietreggiare dal prezzo fissato: 50 milioni tra cash e contropartite. Nello stallo che si è creato tra Marotta e Giulini, come un falco ne ha approfittato la Roma che, con un offerta di 35 milioni più Defrel (valutato 15), mette la freccia e sorpassa l’Inter nella corsa al centrocampista. Ma i nerazzurri, che in altri tempi avrebbero come minimo pareggiato l’offerta della Roma, non si scompongono e si affidano alla parola data dal giocatore per convincere Tommaso Giulini ad accettare Milano come unica destinazione.

La linea stabilita da Marotta è semplice, comprare al giusto prezzo senza partecipare a giochi al rialzo, lo dimostra anche la trattativa lampo che ha portato Stefano Sensi in nerazzurro, prestito a 10 milioni con diritto di riscatto a 25. Si è aperta una nuova era in casa Inter, non c’è più spazio per acquisti frenetici e inutili, ma solo giocatori che possano portare un valore aggiunto alla corte di Antonio Conte. Per sperperare a Milano non c’è più posto.

Tags

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close