CalcioCoppa ItaliaJuventus

Coppa Italia in HD

Juventus inarrestabile con l'Udinese, grazie alla Joya e al Pipita

Una Juventus bella e convincente si sbarazza agevolmente 4-0 dell’Udinese negli ottavi di finale di Coppa Italia.

I bianconeri affronteranno, nel prossimo turno, la vincente della sfida tra Parma e Roma che si disputerà domani sera alle 21.15.

Una Juve “sarriana” quella vista contro i friulani: difesa alta, pressing continuo ed asfissiante e una intensità famelica che ha permesso ai giocatori di Sarri di arrivare sempre primi sulle seconde palle.

Apprezzabile anche il fraseggio, favorito dalla presenza di tre giocatori a centrocampo, come Rabiot, Bentancur e Bernardeschi più abili nel palleggio piuttosto che nell’interdizione.

La formazione iniziale, con alcune novità nella logica del turnover, ha presentato un tridente composto da Douglas Costa, Dybala ed Higuain con il numero 10 argentino largo a destra e il brasiliano sulla fascia opposta.

Dopo alcune alcune azioni pericolose al 15esimo minuto arriva il gol che sblocca la contesa: al termine di un triplice scambio tra Higuain e Dybala è proprio quest’ultimo a fornire uno splendido assist “no look” per il compagno di nazionale che è freddo a tu per tu con il portiere.

Un gol nel segno del numero nove: come i gol del “Pipita” in Coppa Italia e gli assist di Dybala in stagione.

Il raddoppio arriva circa dieci minuti dopo.

Bernardeschi, dopo un recupero di palla a centrocampo, conduce una rapida ripartenza che, a seguito di uno scambio con Higuain, lo porta davanti all’estremo difensore avversario che è costretto ad atterrarlo per un inevitabile calcio di rigore trasformato, con un tiro rasoterra, da Dybala.

Il primo tempo si conclude quindi sul 2-0 con i padroni di casa a segno per la trentanovesima volta consecutiva allo Stadium.

La ripresa non cambia padrone e dopo una segnatura annullata dal Var ad Higuain arriva, al 57esimo, il capolavoro di Dybala bravo ad insaccare con un tiro a giro all’incrocio dei pali nonostante un tentativo disperato di parata di Nicholas.

Due minuti dopo arriva la quarta segnatura bianconera.

Sugli sviluppi di un calcio d’angolo tiro di Alex Sandro, la respinta del portiere dell’Udinese finisce nuovamente sui piedi del brasiliano che crossa al centro per Rugani che colpisce a botta sicura.

Nuytinck ci mette la mano ed è inevitabile il secondo rigore di serata oltre che l’ammonizione per il difensore.

Questa volta sul dischetto si presente Douglas Costa che trasforma.

L’ultima mezz’ora è di pura accademia e l’unica nota da segnalare è il ritorno in campo, con la maglia bianconera, dopo 1032 giorni di Marco Pjaca.

Stupisce, anche nella gara odierna, l’esclusione di Emre Can ormai sul piede di partenza.

Paratici ha infatti confermato, nel prepartita, che nonostante ci sia la volontà di mantenere tutti sono tante le offerte per il centrocampista tedesco di origine turca.

L’ultima squadra ad aver chiesto informazioni sul giocatore è il Tottenham di Mourinho.

Tags

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close