CalcioSerie C

Monza rimontato e affondato

Doppietta dell'ex Marchi da rigore, proteste dei biancorossi per il doppio penalty alla Juve

Sul palcoscenico del Brianteo finsice 1-2 il big match tra Monza e Juventus U23, valido per la ventiseiesima giornata di campionato. Sblocca la partita il gol di Finotto nel primo tempo, ma nella ripresa c’è la doppietta di Marchi da doppio penalty. Tante proteste e recriminazioni da parte dei biancorossi per il doppio rigore assegnato alla Juve.

Parte subito forte la squadra di casa, che assedia la Juve nella loro metà campo. Il primo squillo biancorosso arriva infatti al 2′ con un bolide di Lepore, che Loria fatica a deviare sopra la traversa. Al 7′ arriva la risposta bianconera, Zanimacchia prima se ne va in slalom sulla destra, poi va al tiro, ma Lamanna respinge sicuro. Pochi minuti dopo, i bagai hanno una interessante occasione da calcio piazzato: Anastasio cerca la botta ma la sfera termina fuori. Al 12′ Machin fa sentire il suo destro potente dal limite, il portiere bianconero salva con qualche difficoltà di troppo. Scoccati i venti minuti, Anastasio fila via sulla corsia destra e, arrivato in area, prova la botta a incrociare, la sfera finisce fuori. Al 22′ Morosini mette una palla invitante in area da calcio da fermo, Finotto in modalità rapinatore infila di destro Loria per il gol del vantaggio biancorosso.

Al 29′ la Juve si fa vedere con Rafia, il centravanti bianconero si coordina per tentare una rovesciata, che però non sortisce alcun effetto. Due minuti dopo, lo scambio Fossati-Lepore fa arrivare il secondo al cross rasoterra, Morosini da due passi si mangia il raddoppio, solo illusione del gol per i padroni di casa. Al 34′ sugli sviluppi di una punizione per la Juve arriva il quarto angolo per i bianconeri che però non riescono a farlo fruttare. Quattro minuti dopo, Lepore sguscia tra le maglie bianconere e arriva alla conclusione: palla di poco alta sopra la traversa. Al 40′ si fanno vedere le zebre, Muratore scarica una sassata diretta in porta, Lamanna para in due tempi. Sul finire del primo tempo Lamanna compie un miracolo su una conclusione a botta sicura di Zanimacchia.

La ripresa parte un po’ più macchinosa rispetto alla prima frazione, con i padroni di casa che cercano di gestire al meglio. La Juve prova a impensierire cercando nuove trame, anche grazie alle due sostituzioni lampo. Per la prima occasione della ripresa bisogna aspettare il 54′, Anastasio fa tutto da solo, salta due avversari e lascia partire un sinistro micidiale dai trenta metri, che però si stampa sulla traversa. Tre sostituzioni in due minuti, molto importanti in questa categoria per cercare di spostare gli equilibri, mentre in questa fase il Monza si scopre di meno andando a ripartire sulle incertezze bianconere. Al 65′ Marchi si invola in contropiede, ma trova l’ottima chiusura difensiva di Paletta. Due minuti dopo Muratore prova a riaprire il match da calcio piazzato: tiro forte ma non preciso. Al 70′ arriva il primo giallo del match in direzione Marchi per un fallo su Morosini.

Cala il sipario sul palcoscenico del Brianteo: il big match tra Monza e Juventus U23 finisce 1-2 grazie al gol di Finotto nella prima frazione e alla doppietta dell’ex Marchi nella ripresa. Classifica che ora vede il Monza fermo a quota 60 per la seconda sconfitta stagionale, mente la Juventus U23 a quota 33 che entra in zona playoff.

Tags

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close