CalcioSerie C

Emergenza coronavirus: rinviate tutte le partite dei gironi A e B

Tre giocatori positivi nella Pianese più un collaboratore, club in quarantena fiduciaria

La Lega, visti gli sviluppi del coronavirus e preso atto del DPCM del 1 marzo 2020, ha disposto il rinvio delle gare della ventinovesima giornata del Campionato Serie C dei gironi A e B in programma nei giorni 7 e 8 marzo 2020. Rinviata anche la finale di Coppa Italia di Serie C tra Juventus Under 23 e Ternana.

Tale decisione è stata presa per affrontare l’emergenza coronavirus. “L’attività di coordinamento con le istituzioni è continua e ci consente di avere in tempo reale il quadro della situazione. Nel contempo, attraverso l’attività di collaborazione con FIGC Governo e Ministeri, stiamo lavorando per verificare di essere agganciati agli interventi straordinari di natura fiscale che si appresta ad emanare il Governo per le imprese italiane, concedendo tale beneficio anche ai nostri club.”

Sono state programmate sin d’ora le date dei recuperi:

11 marzo 2020 – recupero gare 8^ giornata Campionato Serie C

18 marzo 2020 – recupero gare 9^ giornata Campionato Serie C

1 aprile 2020 – recupero gare 10^ giornata Campionato Serie C

8 aprile 2020 – gara di andata Coppa Italia Serie C

15 aprile 2020 – recupero gare 11^ giornata Campionato Serie C

22 aprile 2020 – gara di ritorno Coppa Italia Serie C

Chiude così il comunicato della Lega: “Il rinvio integrale della giornata per i due gironi è dettata dalla necessità di garantire l’equilibrio e la regolarità della competizione.” – cosa che forse avrebbe dovuto fare anche la Serie A – “Il nostro calcio ha ragione di esistere solo se sugli spalti palpitano i cuori e si sentono i cori dei nostri milioni di tifosi”.

Pianese in quarantena fiduciaria, il Gubbio non ha paura

Intanto la Pianese è nel caos:uno dei suoi giocatori, un 22enne, è risultato positivo al tampone. A lui si aggiungono anche altri due casi di positività all’interno della squadra toscana più un collaboratore. Tutti i giocatori sono stati invitati a rimanere nelle loro abitazioni in quarantena. Stessa sorte per lo staff e dirigenti: una trentina in tutto le persone in isolamento fiduciario nei loro luoghi di residenza, sparsi in diverse regioni. Nel frattempo, il Gubbio non ha paura e si allena per le vie del centro: ieri tutta la squadra ha seguito una sessione tra lo stupore delle gente della città per dare un calcio al coronavirus.

Tags

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close