CalcioMilanSerie A

Il Milan sempre nel segno di Rebic

Una rete del croato regala la vittoria ai rossoneri. Il Torino esce sconfitto e per Longo c'è molto lavoro da fare

Nel monday night si chiude la 24′ giornata di campionato con la sfida tra il Milan e il Torino. Ci pensa Ante Rebic al 25′ a regalare al Milan 3 punti che riscattano la sconfitta nel derby. Le due compagini sono chiamate a dare una risposta dopo la sconfitta nel derby per il Milan e il 3-1 rimeditato dal toro contro la Sampdoria. Stefano Pioli conferma la squadra che ha pareggiato contro la Juventus in coppa Italia. Unica eccezione Calabria al posto di Conti. Moreno Longo si affida al 3-4-2-1 con Edera che agisce in appoggio a ad Andrea Belotti schierato come unica punta.

Il Milan, come nelle ultime uscite, parte subito forte; Bennacer dà i ritmi, Kessiè dinamicità e Theo Hernandez macina chilometri sulla fascia sinistra. Ibrahimovic è sempre il terminale offensivo con Paquetá che gioca nel suo ruolo preferito, dietro alle punte libero di variare ed inventare. Il diavolo gioca bene. La partita è piacevole anche se per vedere la prima occasione da rete bisogna attendere il 25′. Il protagonista è sempre lui, Ante Rebic, bravo a raccogliere un cross di Castillejo dalla destra e con il piatto ad indirizzare all’angolino.

Trovato il vantaggio, il Milan si ferma e il Torino trova spazio ma sopratutto il coraggio di portare pericoli dalle parti di Donnarumma. Belotti è spesso da solo a combattere contro Alessio Romagnoli e in particolare, contro Simon Kjaer che, a fine primo tempo, deve lasciare il campo per un problema muscolare. Al suo posto Matteo Gabbia.

Ripresa che inizia senza cambi da parte dei due allenatori, ma con i rossoneri che in apertura sfiorano il pareggio in due occasioni. Prima è Ibra, servito da un altruista Castillejo, a sfiorare il raddoppio da posizione defilata. Subito dopo è proprio il numero 7 spagnolo, servito in diagonale da Rebic, che di sinistro strozza troppo il tiro che finisce sull’esterno della rete.

Gli undici di Longo appaiono più determinati, tengono meglio il campo cercando di rispondere colpo su colpo anche se l’unica occasione arriva su colpo di testa di Belotti, ben angolato ma debole; facile per Gigio parare la conclusione del capitano granata. Pioli sostituisce Paquetá, qualche fischio per lui, ed inserisce Jack Bonaventura.

Partita che cala di intensità, cala il ritmo con il Milan che sembra risentire della partita di coppa avvenuta quattro giorni fa. Il toro non ci prova ma senza crederci più di tanto: Belotti sfugge sulla destra ma il suo cross non trova nessuno compagno pronto alla deviazione a rete. Al 74′ Rebic serve Bonaventura al limite, il numero 5 rossonero controlla e calcia ma il tiro viene deviato in angolo.

I rossoneri vincono e ottengono 3 punti importanti che l’avvicinano all’ Europa. Per il Torino un’altra sconfitta che trascina nella parte pericolosa della classifica la squadra granata.

Tags

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close