CalcioSerie C

Il Monza strappa il 2-1 alla Pro Vercelli e continua la fuga

I biancorossi in vantaggio con due gol nel primo tempo soffrono per tutta la ripresa

Sul prato dello stadio Piola, finisce 1-2 il match tra Pro Vercelli e Monza, valido per la ventitreesima giornata di campionato. Sugli spalti non è presente il patron Berlusconi, ma in tribuna ci sono Galliani e Bobo Vieri, grande amico del tecnico biancorosso.

Nelle fasi iniziali dell’incontro, i biancorossi tentano subito di prendere in mano le redini del match, ma i leoni si difendono bene in campo con un 3-5-2 inedito. Spinge forte il Monza, ma il primo tiro è locale: Rosso brucia Scaglia in ripartenza, poi calcia forte sul primo palo con Lamanna che respinge in corner. Poco dopo i biancoscudati chiedono a gran voce un calcio di rigore per un tocco di mano, per l’arbitro però non c’è nulla. Al 12′ progressione imperiosa di Mota Carvalho sulla corsia sinistra, poi serve Fossati, che di sinistro trafigge Saro: è 0-1 Monza. I piemontesi tentano di reagire, ma finiscono con il subire un tentativo a rete di Iocolano su un errore di Auriletto.

Al 25′ dagli sviluppi di un calcio d’angolo, Auriletto nel tentativo di anticipare l’avversario devia nella sua porta: autogol e 0-2 per il Monza. La Pro Vercelli ha voglia di scuotersi ed accorciare le distanze, conquista una serie di calci d’angolo a favore senza però esito positivo. Applausi per un tiro dalla distanza di Rosso, fuori non di molto. La manovra locale è tanto operosa quanto imprecisa: Rossi e Quagliata si cercano molto, ma non si trovano mai. Al 35′ Azzi cerca di sfondare il muro biancorosso, ma la capolista difende senza troppi patemi. Al 40′ Mota Carvalho lancia Anastasio sulla fascia sinistra e va al cross, ribattuto però in angolo.

Ad inizio ripresa, Gilardino prova subito a scuotere i suoi con tre sostituzioni: Varas, Bani e Comi al posto di Iezzi, Mal e Graziano. Parapiglia in area monzese, l’arbitro assegna un calcio di rigore per un fallo di Bellusci su Comi in area. Al 48′, Rosso dal penalty spiazza Lamanna e accorcia le distanze: è 1-2 al Piola.  Cinque minuti dopo, Lamanna vola per respingere una punizione al bacio di Quagliata destinata all’incrocio dei pali. La Pro adesso spinge mentre i bagai appaiono in affanno. Al 68′ D’Errico prova ad agganciare in area un pallone difficile: blocca Saro. Insiste la squadra di casa che, a differenza della prima frazione di gioco, ha trovato in Comi l’uomo giusto per offendere i brianzoli.

Al 70′ Chiricò si libera bene e prova la conclusione, ma non trova lo specchio. I biancorossi cercano di addormentare il match, ma i biancoscudati provano l’assedio, spinti dal proprio pubblico. Al 77′ D’Errico prende il giallo bloccando un contropiede di Comi: diffidato, salterà il prossimo match. La Pro si fa coraggio e tenta l’impresa: l’occasione più nitida per i padroni di casa è all’80’, con un corner di Grossi sul quale Auriletto manca la deviazione. A cinque dalla fine si fa vedere per la prima volta il Monza nella ripresa, ma il lento cross di Anastasio è preda di Saro. Nel finale del match, il Monza cerca di tenere la palla lontana dalla propria area per evitare problemi, preziosissimo in questo caso il lavoro di Brighenti.

Cala il sipario sul match del Piola: termina 2-1 tra Pro Vercelli e Monza. Doppio vantaggio biancorosso nella prima frazione grazie al gol di Fossati e all’autorete di Aurietto, mentre nella ripresa accorcia Rosso da penalty. I tre punti guadagnati quest’oggi consentono al Monza di portarsi a 56 punti, a + 15 dal Pontedera. La Pro Vercelli rimane ferma a quota 25 punti.

Tags

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close