JuventusSerie A

La Juve ritrova la vetta e Chiellini

Brescia battuto in una gara difficile

La Juventus cancella la sconfitta di Verona superando il Brescia, tra le mura amiche, per 2-0. Una vittoria mai in discussione che ha lasciato sia luci che ombre nell’universo bianconero. L’aspetto più positivo è rappresentato dall’aver ritrovato, in solitaria, la vetta della classifica grazie alla sconfitta dell’Inter contro la Lazio, battuta d’arresto che ha permesso ai biancocelesti laziali di assestarsi al secondo posto ad una sola lunghezza dai campioni d’Italia. L’altro elemento che fa sorridere la Juve riguarda il rientro in campo, dopo 5 mesi, di capitan Giorgio Chiellini. Il difensore è entrato in campo al 78’ e il suo pieno recupero sarà fondamentale per una squadra che in questi primi mesi ha subito gol in due partite su tre.

FISCHI E INVOLUZIONE NEL GIOCO

La prestazione, tuttavia, non è stata positiva e i fischi dello Juventus Stadium non sono mancati nel corso dei novanta minuti. L’impressione è che la compagine torinese abbia intrapreso un processo di involuzione abbastanza preoccupante in vista della ripresa della Champions League e della fase finale del campionato e della Coppa Italia. I primi fischi sono arrivati dopo il 20’ per una squadra che ha, anche in questa occasione, prodotto molto poco. La punizione vincente di Dybala, subito dopo l’espulsione di Ayè, ha indirizzato la gara verso il team di Sarri ma la domanda è lecita: basterà una Juve ai minimi termini per la conquista degli obiettivi stagionali? La risposta è probabilmente negativa e soltanto un cambio di marcia potrà evitare ai sabaudi una stagione da dimenticare.

Tags

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close