CalcioMilanSerie A

Le pagelle di Milan-Genoa 1-2: C’è solo Zlatan!

In un clima surreale per le note vicende del nostro bel paese, il Milan subisce un gol dopo pochi minuti dal fischio di inizio.

In un clima surreale per le note vicende del nostro bel paese, il Milan subisce un gol dopo pochi minuti dal fischio di inizio.

Il secondo gol è la normale conseguenza di una squadra scarica e frastornata dall’ennesime vicende societarie.

Begovic 5: Sui gol subiti non ha colpe, ma la parata in bagger è da brividi!

Conti 4: Non difende e non attacca lo spazio. Inutile!

Calabria s.v.: Ingresso inutile

Gabbia 5.5: Non commette grossi errori, ma in questa situazione ci vogliono gli attributi

Romagnoli 5: In fase difensiva è assente

Theo Hernandez 5: Perde il pallone dopo pochi minuti e senza grinta non prova nemmeno a chiudere Sanabria che serve Pandev

Kessie 4.5: Si perde l’uomo del gol del due a zero! Sbaglia praticamente tutto!

Bennacer 5: Non tenta una vera chiusura su Sanabria e il Milan è subito in svantaggio

Castillejo 5.5: Corre e lo si vede più in fase difensiva che in quella offensiva. Conti non lo lascia tranquillo e quindi si deve guardare le spalle

Calhanoglu 5: Sbaglia un gol davanti a Perin. Per il resto non crea nemmeno il fumo

Bonaventura 5: Entra male, poi al merito di provare una conclusione casuale che Ibrahimovic trasforma in assist

Rebic 5: Oggi zero! Non pervenuto!

Leao 5: Non incide minimamente, meriterebbe un senza voto!

Ibrahimovic 6.5: Sbaglia un gol non da Zlatan, per il resto predica nel deserto rossonero. Il gol del due a uno porta la sua firma

Allenatore Stefano Pioli 5: Non sarà il principale colpevole, ma la squadra è entrata senza grinta e determinazione. L’assenza del pubblico avrà anche inciso, ma lui in ogni caso non è stato in grado di determinare. Sostituzioni? Rivedibili!

Tags

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close