2019CalcioInterSerie A

L’Inter sbatte contro Mirante

Un tempo per parte al Meazza, nel primo la Roma impone il suo ritmo ma nella ripresa Mirante la salva

L’Inter viene fermata dalla Roma e si porta momentaneamente a piu’ due sulla Juventus impegnata domani contro la Lazio. Bella la squadra di Fonseca nel primo tempo. I giallorossi costringono i nerazzurri nella propria metà campo senza mai però impegnare Handanovic. Un gioco fluido e veloce, con Zaniolo schierato da centravanti di movimento, dá rapidità alla manovra senza, tuttavia, rendere i giallorossi incisivi.

Bene l’Inter nella ripresa. La squadra di Conte prende in mano la gara, schiaccia gli ospiti nella loro metà campo, e va alla ricerca del vantaggio che non arriva per la bravura di Mirante che, in piu’ occasioni, nega la rete a Martinez e compagni.

Partita vivace, dinamica giocata a buon ritmo da entrambe le squadre anche se le occasioni scarseggiano. L’aggressività e il pressing dei rispettivi centrocampo limita le giocate offensive delle due compagini. Sono gli undici di Paulo Fonseca che per 25 minuti tengono in mano il pallino del gioco. La posizione dell’ex Nicolò Zaniolo, schierato al posto dell’ influenzato Edin Dzeko, non dá punti di riferimento alla difesa nerazzurra che, in diverse circostanze, si salva con affanno. Fonseca già al 16′ è costretto a sostituire Santon per infortunio muscolare; al suo posto Spinazzola.

La squadra di Antonio Conte sembra patire la velocità della mediana giallorossa: il trio Bozovic, Vecino e Borja Valero non ha lo stesso passo di Veretout, Diawara e Pellegrini. Proprio quest’ultimi, con l’aiuto di Perotti, creano densità a metà campo soffocando sul nascere la manovra interista.

L’occasione piu’ nitida del primo tempo si ha al 41′ su destro di Marcelo Brozovic; tutto nasce su un passaggio sbagliato di Antonio Mirante che, involontariamente, serve Lukaku. Il belga appoggia per il croato che, da buona posizione, spara alto. L’Inter chiude all’attacco la prima frazione ma nella Roma un mostruoso Smalling anticipa tutti i cross dei nerazzurri. Il tecnico leccese allo scadere è costretto a Sostituire Candreva, per infortunio; dentro Lazaro.

La ripresa inizia con gli uomini di Conte che già al 5′ minuto vanno vicini al vantaggio con Vecino che, liberato davanti a Mirante da Borja Valero, impegna il portiere giallorosso alla deviazione ravvicinata.

E’ un’ Inter più determinata, aggressiva che chiude ogni spazio alle ripartenze giallorosse che, rispetto al primo tempo, non hanno la stessa facilità di palleggio cercando di rallentare il ritmo del match.

L’inter è convinta, attacca a testa bassa alla ricerca della rete. Un’altra occasione capita sul sinistro del 10 argentino che, dopo essersi liberato di Mancini, punta la porta ma il suo tiro viene deviato sul piu’ bello da Spinazzola. I nerazzurri tengono in mano il pallino del gioco, con Brozovic che in mezzo al campo smista palloni alla ricerca dello spiraglio giusto per sorprendere la difesa ospite. Ma è ancora Lautaro ad avere la chance del vantaggio, servito da Vecino l’argentino viene anticipato da Spinazzola davanti a Mirante.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close