CalcioCoppa ItaliaInter

L’Inter vola in semifinale

Con due reti la squadra di Antonio Conte batte la Fiorentina e raggiunge il Napoli in semifinale

Missione compiuta. L’inter batte la Fiorentina per 2-1 e raggiunge il Napoli in semifinale. Dopo un primo tempo giocato a basso ritmo, la squadra di Antonio Conte consolida la vittoria nella ripresa con un euro gol di Barella da limite dell’area.

Partita che inizia con il tridente Lukaku, Martinez e Sanchez, con il cileno che agisce più da trequartista. Per vedere il primo tiro in porta della partita, bisogna attendere il 27′ con Vecino che, da fuori area, non impensierisce Terracciano.

La Fiorentina, disposta con il 3-5-2, occupa bene il campo e con Badelj e Pulgar in mezzo non danno tempo di manovra a Barella e Vecino. L’Inter è lenta, compassata, gioca sotto ritmo, cercando di sfondare per via centrali ignorando Candreva che spesso è libero di sfondare sulla destra. Alla prima azione corale i nerazzurri passano. Candreva accentra per Sanchez che, di tacco,smarca Lautaro; Terracciano esce alla disperata anticipando l’argentino, sulla ribattuta si avventa Candreva che, a porta vuota, deposita in rete.

Ripresa che inizia con i primi applausi dello stadio all’indirizzo di Eriksen mentre effettua la fase di riscaldamento. Ma è un’ Inter diversa quella che scende in campo nel secondo tempo; squadra vivace, tonica, aggressiva che sfiora il vantaggio con Lautaro che di testa impegna il numero 1 viola. Ma, come nel primo tempo, alla prima occasione la squadra di Iachini pareggia. Angola dalla destra, Caceres salta più in alto di Godin e batte Handanovic. Il pareggio galvanizza gli ospiti che sfiorano il raddoppio. Chiesa smarca Vlahovic davanti alla porta ma Handanovic si supera e devia in angolo.

Al 22′ il popolo nerazzurra applaude l’ingresso in campo di Eriksen; il neo acquisto interista prende il posto di un evanescente Sanchez. Ma è Barella a salire sugli scudi. Dopo la combinazione tra Martinez e Candreva, l’ex Cagliari raccoglie al limite dell’area la respinta della difesa viola e al volo manda il pallone nell’angolino basso.Trovato il vantaggio, l’inter controlla mantenendo il possesso palla cercando spesso di coinvolgere il giocatore danese. Proprio da una sua giocata nasce l’azione del gol di Martinez, rete annullata per un fuorigioco iniziale dell’argentino. C’è spazio anche per Victor Moses.

Partita che si trascina alla conclusione. La Fiorentina non ha la forza né la convinzione di portare pericoli alla porta nerazzurra, e l’Inter può festeggiare il passaggio del turno.

Tags

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close