2019CalcioMilanSerie A

Milan in caduta libera

Il Milan gioca un buon primo tempo, non chiude la gara e si fa rimontare dal Torino

Dopo 10 minuti di nulla, il primo sussulto di Torino – Milan arriva grazie a una punizione di Hakan Calhanoglu. Il suo destro finisce di poco alla destra di Sirigu.

Al minuto 17 Leao, il migliore dei suoi, cade in area di rigore dopo il contatto con De Silvestri. L’arbitro chiede il supporto del VAR e concede il calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Piatek che realizza.

Al minuto 20 Milan vicino al gol del raddoppio con Kessie. Bella sovrapposizione di Theo Hernandez che crea scompiglio sulla sinistra e dal suo cross nasce la conclusione del giocatore ivoriano.

Minuto 22, ancora Milan e nuovamente pericoloso Leao. Suso sulla sinistra serve il giocatore portoghese che indirizza di testa all’incrocio dei pali e esalta le qualità di Sirigu che è determinante nell’intervento.

Al minuto 42 il Milan si spinge ancora in avanti guadagnandosi il terzo calcio d’angolo. Il Milan csi rende pericoloso specialmente in ripartenza.

Al minuto 48 del primo tempo – tempi di recupero – Andrea Belotti va vicinissimo al gol del pareggio. L’attaccante granata sfrutta un rilancio della propria difesa grazie anche all’uscita disordinata di Gianluigi Donnarumma. Il pallone calciato da Belotti finisce in tribuna.

Questo primo tempo ha visto in campo un buon Milan contro un roccioso Torino. La squadra di Giampaolo è giustamente in vantaggio, ma c’è da sottolineare una gestione approssimativa dei cartellini da parte della terna arbitrale.

Secondo tempo che inizia all’insegna del Toro che cerca il gol con una punizione – telefonata – dell’ex Simone Verdi. Sullo sviluppo del contropiede il Milan va vicino al gol del raddoppio grazie a un cross di Piatek per Leao. Purtroppo l’attaccante portoghese viene anticipato.

Al minuto 50 Olaina, grazie a una violenta conclusione, va vicino al gol del pareggio, ma sulla sua strada trova un grande Donnarumma.

Minuto 54 Torino vicino al gol con Belotti, sul successivo contropiede Piatek sfiora con una conclusione di prima il palo dopo esser stato ben servito dal capitano Romagnoli.

Minuto 60 è assedio Toro. Prima Belotti e poi Zaza si rendono particolarmente pericolosi, ma sulla loro strada trovano un pronto Musacchio.

Al minuto 65 ritorna in campo, in Serie A, dopo 11 mesi Giacomo Bonaventura.

Al minuto 72 Andrea Belotti trova il pareggio grazie a una violenta conclusione che piega le mani a Donnarumma. Sia il portiere rossonero che Musacchio non sono stati di certo impeccabili.

Minuto 76 Andrea Belotti raddoppia e porta in vantaggio i granata. Rossoneri senza personalità e senza capacità di gestione.

Al minuto 93 Kessie controlla un gran pallone in area di rigore, ma la sua conclusione finisce è altissima sopra la traversa.

Al 95 minuto Simone Zaza vicinissimo al gol del tre a uno. Scivola davanti a Donnarumma. Sul successivo contropiede Piatek di testa colpisce verso la porta del Torino, ma trova un super Sirigu.

Il Milan ha tentato, in maniera sterile, di attaccare il Torino che si è difeso senza affanno.

Concludendo il “Maestro” ha steccato anche a Torino e le sue opportunità iniziano a essere esaurite

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close