2019CalcioMilanSerie A

Milan-Lazio, vincere per dare continuità ai risultati

Le due squdare non possono sbagliare per non perdere il passo delle altre

Io Il primo posticipo dell’undicesima giornata di Serie A metterà di fronte Milan e Lazio. Una sfida entusiasmante che negli ultimi anni è stata sempre uno scontro diretto per piazzamenti in Europa. Anche quest’anno le ambizioni delle due squadre sono rimaste le stesse, nonostante la classifica non lo dimostri. Mentre la Lazio è quinta a tre punti dall’Atalanta, il Milan è soltanto decimo a ben otto punti dal quarto posto. Ai rossoneri una vittoria contro la squadra di Inzaghi, servirebbe come l’ossigeno perchè garantirebbe morale e convinzione, oltre che tre preziosissimi punti ad una classifica piuttosto misera. Ovviamente Immobile e compagni non staranno certo a guardare consideranno come corrono le avversaria nella scalata ai primi posti.

Il Milan tornerà al Meazza dopo la vittoria di misura contro la Spal. Stefano Pioli dovrebbe confermare il 4-3-3 con Biglia e Calabria pronti a tornare titolari. In difesa Duarte giocherà al posto di Musacchio usciti anzitempo contro gli spallini. A centrocampo potrebbe esserci l’esordio da titolare per Rade Krunic al posto di Kessiè uno tra i peggiori nella sfida di giovedi sera. In attacco spazio a Calhanoglu, Suso, appena tornato al goal e Piatek.

La Lazio, invece, dovrebbe cambiare diversi uomini rispetto al pesante 4-0 inflitto al Torino mercoledi sera. In difesa Luiz Felipe e Bastos dovrebbero rilevare Radu e Patric. A centrocampo tornerà Lucas Leiva, nonostante la buona prova di Cataldi nell’infrasettimanale. In attaco sarà di nuovo il ‘Tucu’ Correa ad affiancare Immobile, in goal da cinque partite consecutive.

Sarà un match interessante tra due squadre in cerca di continuità. Tanti saranno i duelli individuali da seguire con attenzione. Romagnoli se la dovrà vedere col capocannoniere della Serie A, Ciro Immobile, mentre Piatek avrà di fronte la visione di Acerbi e la velocità di Luis Felipe. Interessanti anchi i duelli sulle fasce, con Lazzari che dovrà controllare Theo Hernandez e Calhanoglu, mentre Suso dovrà fronteggiare l’esperto Lulic.

I precedenti giocati a San Siro vendono un assoluto dominio del Milan. Ben 44 le vittorie maturate dai rossoneri tra le mure amiche, soltanto 9 invece quelle ottenute dalla Lazio. I 23 pareggi invece rivelano che la formazione capitolina è la squadra con cui il Milan ha pareggiato di più in Serie A.

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close