2019CalcioMilanSerie A

Milan-Lecce, per i rossoneri vietati passi falsi

I rossoneri non possono commettere contro un avversario sulla carta abbordabile

Sarà Milan-Lecce il posticipo dell’ottava giornata. Domenica sera al Meazza, Stefano Pioli esordirà in veste di allenatore dei rossoneri. Vietato sbagliare per i padroni di casa, che contro i pugliesi si giocheranno l’oppurtunità di scalare lentamente la classifica. Il Lecce sa. Occhio, però, ai ragazzi di Liverani, particolarmente temibili in trasferta. Basti pensare che in queste prime 7 giornate, le due vittorie dei giallorossi sono arrivate lontano dal Via Del Mare.

Il Milan si presenterà a San Siro reduce dalla sofferta vittoria di Genova, con sole tre lunghezze di vantaggio sul Lecce. La squadra sarà quasi al completo, gli unici assenti saranno Calabria e Castillejo, che dovranno scontare la squalifica rimediata contro il Genoa. Pioli dovrebbe ritornare al vecchio 4-3-3, con Paquetà di nuovo titolare a centrocampo e Rebic al debutto dal primo minuto sulla fascia sinistra nel tridente con Piatek e Suso. Va verso la panchina Leao. In difesa dopo il turno di squlifica, ritorna Musacchio al fianco di Romagnoli.

Chiamati al riscatto i salentini, dopo le due sconfitte rimediate contro Roma e Atalanta. L’unico indisponibile sarà Imbula; difficile che il congolese riesca a recuperare per la trasferta milanese, per il resto anche il Lecce potrà ricorrere a tutti i suoi uomini. Fabio Liverani sarà fedele al 4-3-1-2, con Tachsitidis che dovrebbe riprendere posto in cabina di regia. Babacar guiderà l’attacco, accanto a lui Falco è in vantaggio su Farias.

I favori del pronostico premiano il Milan. Nei dieci precedenti giocati al Meazza, 8 le vittorie dei rossoneri, una soltanto per il Lecce e un pareggio.

Tags

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close