2019CalcioMilanSerie A

Milan-Napoli, la partita della svolta

Entrambe le squadre stanno attraversando un momento buio, ora non possono sbagliare

Ci siamo, dopo la pausa per la Nazionale ritorna il campionato che proseguirà senza pause fino alla sosta natalizia. la tredicesima giornata si apre con due anticipi succulenti: Atalanta-Juve e Milan-Napoli. Vista la situazione di classifica senza dubbi la sfida più equilibrata è quelle del 18,00 che metterà di fronte i rossoneri e i partenopei. Entrambe le compagini stanno affrontando un momento grigio del loro campionato. Ma mentre i problemi del Milan sono legati ad una classifica deficitaria, i guai del Napoli sono interni allo spogliatoio e dovuti agli attriti che si sono accumulati tra alcuni giocatori e la dirigenza.

Il Milan si presenterà a San Siro reduce da tre sconfitte in quattro partite interrotte da una misera vittoria contro la Spal. Mister Pioli dovrebbe continuare con il 4-3-3 che allo Stadium contro la Juve ha funzionato molto bene. Bonaventura potrebbe tornare titolare nel tridente al posto dello squalificato Calhanoglu, mentre in difesa dovrebbe rientrare Musacchio. Confermato Conti che dovrà dare continuità alla splendida prestazione di Torino. A centrocampo confermato Krunic, mentre Biglia rimpiazzerà Bennacer assente per squalifica.

Entro sabato Ancelotti dovrà sciogliere l’enigma modulo. Le due alternative sono il 4-3-3, con il tridente ‘Sarriano’ Insigne-Mertens-Callejon, o il 4-4-2 col belga in attacco accanto a Lozano. Sulla fascia destra Luperto è in vantaggio su Hysaj, mentre in mediana sono inamovibili Allan e Fabian Ruiz. Kostas Manolas dovrebbe tornare vicino a Koulibaly.

Tanti i temi d’interesse del match. Innanzitutto vedremo se il Milan riuscirà a replicare l’ottima prestazione visa contro la Juve, anche perchè la zona retrocessione sta diventando troppo ingombrante. Per il Napoli invece sarà un buon test, valido a verificare la condizione della squadra a tre settimane dallo scoppio della crisi interna.

I precedenti giocati alla Scala del calcio sorridono alla formazione di Pioli. Nei 72 precedenti, infatti, ben 32 sono state le vittorie rossonere, 14 quelle azzurre. Le restanti 35 partite sono finite in parità. La gara sarà affidata all’esperto Orsato di Schio.

Tags

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close