2019CalcioMilan

Parma-Milan, per i rossoneri è l’ora dei tre punti

Dopo la buona prestazione contro la Juve e il pareggio contro il Napoli, adesso la squadra di Pioli è chiamata a vincere

La quattordicesima giornata di serie A vedrà il Milan di Pioli in scena al Tardini di Parma. La sfida di domenica alle 15 si preannuncia senza dubbio molto interessante e ricca di insidie. Il Parma infatti, seppur privo di Inglese e Gervinho, è una squadra temibile, ostica anche per le big. I rossoneri dunque dovranno innanzitutto non sottovalutare l’impegno e poi cecare i tre punti in un campo non certo facile. I Ducali vantano ben 18 punti in classifica, 4 in più del Milan e sono a sole quattro lunghezze dall’Atalanta sesta.

La compagine di mister D’Aversa scenderà in campo per portare a quattro la striscia di risultati utili consecutivi dopo il buon pareggio del Dall’Ara nel derby dell’Emilia. Nel 4-3-3 parmense dovrebbe tornare dopo l’infortunio Gervinho che agirà nel tridente composto da Sprocati e Kulusevski. A centrocampo al posto dello squalificato Scozzarella ci sarà Hernani.

Il Milan, si presenterà al Tardini con in piena emergenza difesa, dopo il grave infortunio di Duarte che starà fuori quattro mesi. Romagnoli e Musacchio, dunque, insostituibili. In mediana tornerà Bennacer al posto di Biglia, Bonaventura dovrebbe agire da mezz’ala con Krunic. In avanti tornerà il vecchio tridente Calhanoglu-Piatek-Suso. Il polacco, però, è in ballottaggio con Leao, probabile che Pioli decida all’ultimo chi schierare tra i due.

Dopo aver affrontato la forza di Ciro Immobile e l’estro di Mertens e Dybala nelle scorse partita, a Parma la difesa rossonera se la dovrà vedere con la velocità di Gervinho, che avrà voglia di riscatto dopo l’infortunio. Attenzione anche al giovane Kulusevski, pallino di tante big, e agli ex Kucka e Darmian.

I 25 precedenti giocati in Emilia vedono un certo equilibrio tra le due squadre. Leggermente in vantaggio il Milan che ha totalizzato ben dieci vittorie, ma il Parma è vicina, a quota otto. Le restanti sette partite sono finite tutte in parità.

La gara sarà diretta da Paolo Valeri di Roma.

Tags

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close