2019CalcioMilanSerie A

Piatek non basta, la Lazio espugna San Siro

Con due reti di Immobile e Correa la lazio batte il Milan. La rete di Piatek non basta. Per il Milan è la sesta sconfitta

La Lazio vince a San Siro, non accadeva dal 1989, raggiunge Atalanta e Cagliari al quarto posto in classifica. Nel complesso, la squadra di Inzaghi é quella che ha provato maggiormente a vincere la sfida, ottenendo così la sua terza vittoria consecutiva. Per il Milan di Pioli un altro passo falso. Dopo la vittoria contro la SPAL, la gara contro la Lazio poteva diventare un’occasione per recuperare punti e scalare la classifica. Nonostante la sconfitta, la sesta su undici in campionato, i rossoneri sono sembrati tonici e ben messi in campo, ma dopo l’uscita di Castillejo e Paquetà è mancata la qualità.

Primo tempo vibrante da parte di entrambe le squadre con un Milan che, orfano di Suso, vuole proseguire la sua rincorsa alle parti nobili della classifica. La squadra di Pioli fin da subito attacca negli spazi la difesa a tre laziale, grazie anche alla buona prova di Castillejo. Al 4′ minuto Piatek conquista una punizione dal limite, sulla battuta Çalhanoğlu sfiora il palo alla sinistra del portiere. I rossoneri ci riprovano un minuto dopo: Paqueta’ servito sulla corsa da Castillejo, impegna Strakosha alla parata.

La paura sveglia Lazio che mette i brividi ai 41.000 tifosi rossoneri. Luis Alberto, dal limite, serve Immobile che dalla sinistra colpisce la traversa con Donnarumma battuto. La partita si accende. Le due squadre rispondo colpo su colpo: prima Castillejo dalla destra converge al centro e da sinistra impegna il numero uno laziale alla deviazione in angolo e subito dopo, sulla destra, Lazzari crossa per Immobile, Duarte si addormenta, e il centravanti campano di testa realizza la sua 14′ rete in campionato. Il vantaggio laziale dura un minuto, il diavolo è vivo e reagisce subito allo svantaggio. Castillejo dalla sinistra crossa in area, la palla termina ad Hernández bravo a servire Piatek che, in acrobazia con la complicità di Bastos, riporta il risultato in pareggio.

Pioli perde Castillejo per infortunio, al suo posto inserisce Rebic. Nel finale di tempo ancora un’occasione per parte. Immobile si porta a spasso la difesa rossonera prima di servire Correa che impegna Donnarumma, dall’altra parte Calhanoglu prova a sorprendere Strakosha direttamente da calcio d’angolo, ma il portiere albanese è reattivo e salva sulla linea.

La ripresa  vede la banda di Inzaghi più decisa a cercare il vantaggio; baricentro più alto e un maggior possesso palla per cercare il vantaggio. I rossoneri ne approfittano in contropiede: prima Leao, subentrato Paquetà, si libera in area ma Piatek lo anticipa calciando sull’esterno della rete; da angolo Romagnoli, di testa, manda alto. Inzaghi effettua due cambi: Savic e Immobile lasciano il campo a Parolo e Caicedo. Ma è sempre il Milan ad essere pericoloso, questa volta su punizione: Calhanoglu, di potenza, impegna alla deviazione di pugno di Strakosha.

La squadra di Pioli attende per poi ripartire in velocità con i difensori laziali che, in più occasioni, sono costretti al fallo per fermare i giocatori rossoneri. Nel momento migliore, la Lazio va vicina al vantaggio, prima con Luis Alberto che costringe Donnarumma in angolo, sugli sviluppi dell’angolo un uscita maldestra del  99 favorisce Acerbi che di testa non ne approfitta. Inzaghi perde Caicedo per infortunio ed inserisce Cataldi, ma la spinta dei bincocelesti viene premiata al 83′, Luis Alberto verticalizza per Correa che entra in aerea dalla destra e davanti a Donnarumma non sbaglia.

Tags

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close