CalcioSerie C

Poker Monza: asfaltato il Lecco

Sessione invernale di lusso per i biancorossi, a segno sia Mota che Morosini

Sul palcoscenico serale dello stadio Brianteo agghindato a festa, finisce 4-0 il derby lombardo tra Monza e Lecco, valido per la ventiquattresima giornata di campionato. Sugli spalti è presente il patron Silvio Berlusconi con il fedelissimo Adriano Galliani, ormai due presenze fisse.

Nella prima frazione il Monza parte subito forte aggredendo la metà campo avversaria con fitte reti di passaggi e linea difensiva alta. Bastano infatti pochi minuti ai padroni di casa per pungere, si invola Lepore sulla destra, poi trova Morosini che di testa non inquadra lo specchio della porta. All’8, prima Amellino si fa murare un tiro violento da fuori area, poi sul capovolgimento di fronte, Lamanna sventa un pericolosissimo tiro-cross di Giudici. Al 12′ passa in vantaggio il Monza: cavalcata di Mota sulla corsia destra, cross al bacio per Morosini che spiazza di testa Livieri per l’1-0. I biancorossi dominano il gioco mentre il Lecco non riesce a imporsi, Lepore imbizzarrito sulla destra arriva alla conslusione, sfera murata in corner. Al 18′, dormita della difesa lecchese sul corner battuto da Morosini, Dani Mota non ha problemi di testa a insaccare per il 2-0.

Al 25′ primo squillo Lecco: Strambelli mette un corner insidioso, Fall prova ad inserirsi sul primo palo approfittando di una svista, il senegalese però, non centra la porta. Poco dopo la mezzora, da corner batte Lepore, Paletta va a terra in area ma prova la conclusione col pallone che esce di un soffio. Al 37′ Rauti si mangia un gol di testa a due metri dalla porta sparando alto. Poco dopo, Morosini raccoglie un pallone perso davanti l’area bluceleste e prova a piazzarla, Livieri blocca. Ancora l’8 biancorosso scatenato arriva alla conclusione, questa volta il tentativo dalla lunga distanza non centra lo specchio. Al 43′ Strambelli troca una conlusione dai trenta metri che spaventa Lamanna, con i pugni però mette in angolo. Sullo scadere della prima frazione, Mosti cala il tris: si avventa su una palla vagante in area e col sinistro trafigge Livieri per il 3-0 Monza.

A inizio ripresa parte meglio il Lecco col bellissimo spunto di Negro sulla sinistra, trova Giudici che prova a soprendere di prima Lamanna, ma l’1 monzese para. Al 50′ su un corner battuto da Morosini, Paletta prova la rovesciata funambolica con la sfera che termina di poco fuori. Pochi minuti dopo anche Rauti sfiora il poker: Anastasio va al cross trovando la spizzata del 14, Liverani però la mette in corner. A quindici minuti dalla ripresa il Monza addormenta la gara gestendo la sfera, mentre il Lecco fa una fatica tremenda ad uscire dalla propria porzione di campo.  Al 70′ standing ovation per il neo acquisto Morosini che lascia  il posto a Rigoni, dentro anche Finotto per Rauti. Giudici raccoglie un pallone sbagliato da Lepore, parte in contropiede ma sciupa facendosi recuperare.

Al 75′, Monza ad un centimetro dal poker: triangolo tra Mota Carvalho e Mosti che si invola verso l’area di rigore avversaria e dal limite, calcia col destro in diagonale senza trovare la porta. Atmosfera fantastica al Brianteo, con tanti cori di supporto alle rispettive avversarie, gemellaggio vero e sano. All’84’, i ragazzi di Brocchi calano il poker: bellissimo assist di Chiricò per Finotto che, col mancino fredda Livieri sul primo palo. Il Monza non cala il ritmo, Iocolano ci prova con il destro di prima da fuori area, Livieri blocca. Sul finire della partita, Mota Carvalho sfonda centralmete, ma al momento della battuta a rete perde l’attimo per il tiro.

Cala il sipario sul palcoscenico del Brianteo: il derby lombardo tra Monza e Lecco finisce con un poker dei padroni di casa. Tris biancorosso nella prima frazione grazie al gol di Morosini, Dani Mota e Mosti, mentre nella ripresa va a segno Finotto. I tre punti guadagnati quest’oggi consentono al Monza di portarsi a 59 punti, momentaneamente a + 18 dal Pontedera che affronterà domani la Juventus U23.

 

Tags

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close