Eurolega, i risultati della settimana non ci sorridono

Questa settimana, in Eurolega, sono scese in campo come ogni settimana le due squadre italiane iscritte, Olimpia Milano e Virtus Bologna

La squadra milanese, nella serata di giovedì, ha affrontato tra le mura amiche del Forum di Assago il Real Madrid di Sergio Rodriguez. I bolognesi, ieri sera, davanti a un PalaDozza gremito hanno affrontato l’ASVEL Lyon-Villeurbanne.

Ettore Messina
Ettore Messina (Ansa Foto)

Per il Forum di Assago, quella di giovedì sera non è stata una partita normale, anche al di fuori di ciò che è poi successo sul campo di gioco. I tifosi dell’Olimpia Milano hanno potuto riabbracciare pochi mesi dopo il suo addio, l’ex playmaker biancorosso, Sergio Rodriguez che è tornato a vestire la maglia del Real Madrid in questa stagione. Lo spagnolo è arrivato alla corte di Ettore Messina nel 2019 e ha vestito la maglia dell’Olimpia per ben tre stagioni dove è riuscito anche a togliersi grandi soddisfazioni. Il primo anno in Italia ha conquistato, nel 2020, la Supercoppa Italiana, nel secondo anno invece la Coppa Italia. Nella stagione 2021-2022, la sua ultima in biancorosso, ha messo insieme un double con Scudetto e Coppa Italia. Il capitano, di oggi, Nicolò Melli ha regalato la maglia nel pre-gara a Sergio Rodriguez, che nella scorsa stagione era co-capitano con l’azzurro.

Eurolega, le italiane deludono le aspettative

Sergio Scariolo
Sergio Scariolo (Ansa Foto)

Brutta serata per l’Olimpia Milano di Ettore Messina che, giovedì sera, ha affrontato una delle squadre più forti d’Europa come il Real Madrid al Forum di Assago. La gara nel primo tempo è stata a favore degli spagnoli fino a, circa, 2′ dall’intervallo quando l’Olimpia con un grande parziale si è portata avanti 40-37. Nel secondo tempo, però, un qualcosa non è andato negli schemi biancorossi, soprattutto il tiro da 3 che li aveva tenuti a galla nei primi 20, ed è arrivata una grande rimonta da parte del Real Madrid, che al termine della gara ha chiuso con il punteggio di 83-77.

Nella serata di ieri la Virtus Bologna è scesa in campo davanti al suo pubblico, in un PalaDozza pieno in ogni suo ordine di posto, affrontando i francesi dell’ASVEL Lyon-Villeurbanne. I bianconeri, italiani, arrivavano dalla vittoria importante in casa del Real Madrid nella settimana precedente e questa era l’occasione giusta per confermarsi, nuovamente. La gara, nel suo racconto, può essere spezzata in due, tra primo tempo e secondo tempo. Nei primi 20′, la Virtus Bologna ha giocato una pallacanestro solida, attacco e difesa, mandando i tilt la squadra transalpina e il risultato recitava, 50-36 per gli uomini di Sergio Scariolo, con un +19 toccato. Al rientro dagli spogliatoi, però, qualcosa si è rotto nella squadra virtussina che nei conseguenti due quarti ha segnato solamente 29 punti, subendone 48. Sotto i colpi di Nando De Colò arriva, quindi, una grande rimonta dell’ASVEL che al 40′ ha chiuso il match in proprio favore avanti 84-79.

Impostazioni privacy